Laurea in Fisica

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea
Anno Accademico 2018/2019
Ordinamento D.M. 270
Codice 9244
Classe di corso L-30 - SCIENZE E TECNOLOGIE FISICHE
Anni Attivi I anno
Modalità didattica Convenzionale (lezioni in presenza)
Tipo di accesso Numero programmato
Sede didattica Bologna
Coordinatore del corso Gilda Scioli
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Italiano

Requisiti di accesso e verifica delle conoscenze/preparazione

Admission to the Degree Programme requires possession of a secondary school diploma or a foreign qualification recognised as suitable.

Admission to the Degree Programme requires:
- reasoning ability and good understanding of the language;
- good general knowledge;
- basic knowledge of mathematics, especially algebra, 2D and 3D geometry and the theory of the elementary functions.
- Additionally we recommend a good knowledge of the English language (B1 level).

The methods for verifying the knowledge required for admission are defined in the Degree Programme Teaching Regulations.

Students who do not pass the verification test are assigned Additional Learning Requirements (OFA) which must be met during the first year of the degree programme and in any case within the terms set by the University. 

Students who do not obtain the assigned Additional Learning Requirements within the deadline will not be able to sit second and third year exams and will have to repeat the OFA test procedure.

More details can be found in the Degree Programme Regulations.

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

The Degree Programme in Physics aims at training Physicists with a solid basic knowledge and an open and flexible mind, predisposed to implementing scientific methods, problem-solving and with the ability to learn innovative methods and techniques quickly.

Specifically, the degree programme aims at training Physicists who: 

- possess an adequate basic knowledge of the different sectors of classic and modern physics;
- have the knowledge and ability to use the adequate mathematics and computer programming tools for the description and the modelling of physical systems, analysing with scientific methods large volumes of data;
- have the knowledge and ability to use laboratory tools and technology to conduct experimental research aimed at understanding physical phenomena;
- have a deep understanding of physics' great cognitive, social and applicative challenges (theoretical, experimental and applied).

Therefore, graduates have the ability to:
- apply the scientific method for analysing, representing and modelling physical reality;
- use self-learning tools to keep up to date with science and technology's progress;
- swiftly integrate in the world of work, also as part of a team;
- elaborate theories and develop scientific arguments, in writing or orally, in both Italian and English.

To this end, the Degree Programme is structured in three thematic areas that develop complementary knowledge and skills:
- "Mathematics and Physics and Mathematics" Area;
- "Classic and Modern Physics" Area;
- "Physics and Programming Laboratory" Area;
and includes activities aimed at acquiring:
- basic knowledge of mathematics, computer programming and chemistry;
- knowledge of classic and modern physics, focussing on three disciplinary areas: Experimental and Applied Physics; Theoretical Physics and Physics Fundamentals; Micro-Physics and structure of matter;
- in related areas such as Physics and Mathematics, Astrophysics, Geophysics and Space Physics;
- in transversal areas, such as English (level B2) and the final examination preparation, which can take place in external structures, public or private, in Italy or abroad, under international agreements.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE (KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING)

Il Laureato in Fisica possiede:
- conoscenze fondamentali della matematica, in particolare dell'algebra, della geometria, del calcolo differenziale e integrale;

- conoscenze fondamentali della fenomenologia e dei modelli della fisica classica e moderna;

- elementi di chimica e conoscenze di fisica moderna applicate alla microfisica, relativi ad esempio alla fisica nucleare e subnucleare e alla struttura della materia;
- competenze di laboratorio, in particolare dedicate alla conoscenza della strumentazione di base e delle metodiche sperimentali, alla misura e all'elaborazione dei dati con metodi statistici e anche tramite strumenti informatici.

Inoltre, in relazione ad obiettivi specifici, possono essere previste attività di formazione esterne, presso strutture pubbliche e private, oltre a soggiorni di studio presso altre università italiane ed estere, anche nel quadro di accordi internazionali.

Le conoscenze e capacità di comprensione sopra elencate sono conseguite tramite la partecipazione degli studenti a lezioni frontali in aula e tramite lo studio individuale.
La verifica avviene attraverso il superamento degli esami fondamentali del Corso, che possono prevedere varie tipologie di prove: esercitazioni scritte, interrogazioni orali, presentazione di relazioni e/o brevi elaborati in forma scritta o orale, così come specificato per ogni singolo insegnamento nelle Guide Web pubblicate nel Portale d'Ateneo.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE (APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING)

Il Laureato in Fisica è in grado di:
- descrivere, anche in maniera quantitativa, i fenomeni del mondo fisico;
- descrivere il quadro di riferimento teorico e interpretativo negli ambiti di base della fisica classica e moderna;
- risolvere problemi qualitativi e quantitativi in vari ambiti della fisica;
- utilizzare il metodo scientifico per indagare nuovi fenomeni;
- comprendere e utilizzare moderni strumenti di misura in un laboratorio;
- utilizzare software scientifici e linguaggi di programmazione per l'analisi di problemi fisici;
- analizzare con metodologia scientifica anche grandi quantità di dati.
Inoltre il Laureato in Fisica è capace di:
- utilizzare strumenti di auto-apprendimento per un aggiornamento rapido e continuo;
- di lavorare in gruppo, pur operando con definiti gradi di autonomia, e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro;

- presentare materiali e argomentazioni scientifiche oralmente o per iscritto in modo chiaro e rigoroso in italiano e in inglese.

La capacità di applicare tali conoscenze è conseguita prevalentemente tramite la partecipazione degli studenti ad esercitazioni, sessioni di laboratorio ed anche tramite lo studio individuale.

La verifica avviene attraverso il superamento degli esami fondamentali del Corso, che possono prevedere varie tipologie di prove: esercitazioni scritte, interrogazioni orali, presentazione di relazioni e/o brevi elaborati in forma scritta o orale, così come specificato per ogni singolo insegnamento nelle Guide Web pubblicate nel Portale d'Ateneo.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il Laureato in Fisica è in grado di:
- analizzare in maniera scientifica i dati osservativi e sperimentali;
- discutere e interpretare i fenomeni della fisica di base classica e moderna;
- leggere in maniera autonoma, interpretare e confrontare monografie e articoli sulla fisica fondamentale.

L'autonomia di giudizio è sviluppata in particolare tramite le sessioni di esercitazioni e di laboratorio, nelle ulteriori attività di formazione e orientamento nonché nelle attività di studio individuale e in gruppo per la prova finale.

La verifica dell’autonomia di giudizio avviene tramite la correzione di relazioni scritte, la presentazione di relazioni orali durante gli esami, il colloquio previsto per la prova finale.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il Laureato in Fisica è in grado di:
- comunicare in italiano, in forma orale e scritta, informazioni, idee, problemi e soluzioni;

- presentare materiali e argomentazioni scientifiche oralmente o per iscritto in modo chiaro e rigoroso;
- preparare in forma scritta o orale una breve presentazione in inglese;
- comunicare e interagire in maniera costruttiva all'interno di un team.
Le abilità comunicative sono particolarmente sviluppate durante le esercitazioni e le sessioni di laboratorio che prevedono anche la preparazione di relazioni e documenti scritti e/o l'esposizione orale dei medesimi.
L'acquisizione delle abilità comunicative sopra elencate è prevista inoltre tramite lo svolgimento delle ulteriori attività di formazione e orientamento nonché durante la redazione e la discussione dell'elaborato per la prova finale.
La lingua inglese è appresa con prova di verifica di livello B-2 tramite specifico insegnamento e anche tramite l'utilizzo di materiale didattico in inglese.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il Laureato in Fisica è capace di:
- ricercare e approfondire in modo autonomo le sue competenze con riferimento alla consultazione di materiale bibliografico, banche dati e altre informazioni in rete;

- utilizzare strumenti di base per l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze;
- comprendere una lezione e leggere testi scientifici in lingua inglese;
- lavorare in un gruppo, collaborando nello scambio di informazioni e di materiali.
Le capacità di apprendimento sono conseguite e verificate nel percorso di studio nel suo complesso. In particolare tali capacità sono affinate durante lo studio individuale e le attività svolte per la preparazione della prova finale.

Accesso a ulteriori studi

Dà Accesso agli studi di secondo ciclo (laurea specialistica/magistrale) e master universitario di primo livello.

Sbocchi occupazionali

PROFILO PROFESSIONALE:
Fisico

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Il Fisico svolge funzioni di:
- modellizzazione e risoluzione di problemi in ambito scientifico;

- progettazione e produzione di strumentazione e materiale didattico per diverse applicazioni;

- redazione e gestione di procedure di analisi e misure fisiche;
- organizzazione, progettazione e conduzione di misure di laboratorio;

- implementazione di software per strumenti di misura;
- progettazione e gestione di applicazioni tecnologiche;

- ricerca e controllo di processi industriali e della qualità;

- consulenza e supporto in attività di carattere scientifico-tecnologico;
- promozione della cultura scientifica e dell'innovazione scientifico-tecnologica;
- organizzazione e coordinazione di gruppi di lavoro, anche multidisciplinari.


COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Il Fisico può:
- proseguire il percorso di studio in corsi di formazione avanzata;
- svolgere attività professionali che implicano l'uso di metodologie scientifiche e la gestione di strumentazione fisica;
- svolgere compiti in ambiti, anche non scientifici, in cui siano richieste capacità di analizzare e modellizzare fenomeni con metodologia scientifica.

Il Fisico è in grado di:

- osservare e misurare le proprietà fisiche, gli eventi e i cambiamenti, documentandoli e registrandoli in modo sistematico e attendibile;

- elaborare ed analizzare i dati derivanti dalle osservazioni e dalle misure in laboratorio;
- modellizzare i fenomeni osservati mettendoli in relazione con teorie appropriate;

- intervenire nella soluzione di vari problemi scientifici e tecnologici, applicando le proprie conoscenze relative all'area fisica di base.
Inoltre ha buone capacità di:
- comprensione e comunicazione scritta e orale, anche in inglese;
- auto-apprendimento e di aggiornamento continuo;
- inserirsi in vari ambienti di lavoro, lavorando in team.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Attività di formazione superiore: Masters di I livello e Lauree Magistrali in svariati ambiti fisici (fisica teorica, fisica nucleare e subnucleare, fisica della materia e delle nanoscienze, fisica applicata alla medicina e alla biologia, didattica e fondamenti della fisica, astrofisica, geofisica, fisica dell'atmosfera) e dell'analisi dati (modellistica applicata alla finanza e all'economia, Big Data,...);
- Università, Enti e Centri di ricerca pubblici e privati;
- Agenzie Nazionali e Regionali per la tutela dei Beni Culturali;
- Agenzie Nazionali e Regionali per la tutela dell'Ambiente e lo studio e prevenzione dei rischi;
- Enti e aziende nei servizi relativi alla fisica medica e sanitaria;
- Laboratori di misure in ambito industriale e di ricerca;

- Laboratori di studio e progettazione in aziende pubbliche e private;

- Laboratori di certificazione di qualità di produzioni industriali;

- Aziende ad alto contenuto tecnologico;

- Centri di elaborazione e modellizzazione di dati;

- Istituti bancari e di consulenza finanziaria.