03410 - STORIA DELL'ASTRONOMIA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede una preparazione di base sull'evoluzione storica complessiva dell'astronomia. In particolare, è in grado di: - definire l'evoluzione dell'idea di spazio in astronomia attraverso le misure delle distanze partendo dalle prime misure eseguite dai filosofi naturali Greci fino al moderno concetto di scala delle distanze cosmologiche; - riconoscere le implicazioni che l'evoluzione del concetto di spazio ha prodotto nello sviluppo delle tematiche di ricerca e della strumentazione astronomica; - percorrere l'evoluzione dei differenti Sistemi del Mondo, dalla scuola greca fino alla Rivoluzione scientifica e alla definitiva affermazione del sistema eliocentrico.

Programma/Contenuti

Obiettivo del corso e' seguire  l'evoluzione dell' Astronomia attraverso i secoli e discutere gli effetti che le scoperte astronomiche hanno prodotto sul pensiero dell'uomo. Un uomo che  ha perso gradualmente il ruolo di centralita' nell'universo per farsi  sempre piu' piccolo e insignificante in un universo che invece e' diventato sempre piu' grande. Vedremo anche come la tecnologia,gia' dai tempi di Galileo, abbia avuto un ruolo rilevante nello sviluppo dell'astronomia e nel farle mutare col tempo gli obiettivi di ricerca. Infine ci soffermeremo sull'importanza del confronto fra modelli e  osservazioni.

Il programma in sintesi sarà il seguente:

Archeoastronomia. Astronomia mesopotamica ed egiziana. Astronomia greca le prime misure della Terra e dei corpi celesti. Aristotele. Aristarco di Samo. Ipparco di Nicea. La scuola di Alessandria. Tolomeo. La scienza  arabo-islamica e la scienza medievale. Copernico. Galileo. Keplero. Tycho Brahe. Newton. Herschel. Fraunhofer.

Testi/Bibliografia

Pannekoek: "A History of Astronomy", Dover, 1989 (traduzione italiana disponibile online presso Alm@Dl)
M Hoskin: "Storia dell'Astronomia", Rizzoli, 2017

Metodi didattici

Le lezioni saranno a carattere frontale ma ampio spazio sarà lasciato alla discussione dei temi trattati di volta in volta. Gli studenti avranno facoltà di scegliere un percorso didattico autonomo che si focalizzi su uno o più aspetti di quelli trattati (o anche non trattati) e che dovrà essere concordato o comunque approvato dalla docente.   Si prevede inoltre un programma più mirato sugli aspetti filosofici che su quelli scientifici-tecnologici per eventuali studenti da aree umanistiche.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L' esame sarà orale con una durata compresa fra i 40 e i 60 minuti. Metà esame verterà su un argomento scelto e approfondito dallo studente, l'altra metà sugli argomenti svolti nel corso.

Strumenti a supporto della didattica

Video Proiettore e PC

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Paola Focardi