04521 - FINANZA AZIENDALE

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente acquisisce nozioni di finanza aziendale di base. E' in grado di utilizzare strumenti analitici necessari per la comprensione e la costruzione di modelli basati sulla teoria dei giochi, sia in ambito prettamente economico, strategico e organizzativo, sia in ambito decisionale in genere; è capace di effettuare stime (anche se di massima) sulle risorse economiche e umane necessarie per raggiungere dati obiettivi.

Programma/Contenuti

Questo corso di Finanza Aziendale coniuga da un lato l'esigenza di fornire al discente le informazioni di base per la valutazione di un asset (azione, obbligazione, immobile, etc.) dall'altro sviluppa un percorso formativo di finanza quantitativa finalizzato alla formazione della innovativa figura di quantitative analyst / quant developer per una carriera nell'industria finanziaria. Il quantitative analyst / quant developer è uno specialista nella applicazione di strumenti informatici ad elevato contenuto statistico e matematico nel trading e nell'investimento sui mercati finanziari.

Al termine della prima parte del corso di finanza aziendale lo studente è in grado di selezionare gli investimenti che un'impresa dovrebbe intraprendere e calcolare il fair price di un asset produttore di reddito (azione, obbligazione, immobile, etc.). L'assunto di base è che l'obiettivo sia quello di massimizzare nel tempo il valore dell'asset. Il momento culminante di questa prima parte del corso di finanza aziendale è il calcolo del valore attuale netto (fair price) di una azienda.

La seconda parte del corso è di preparare gli studenti di Informatica per il Management, studenti che hanno tipicamente una vocazione informatica, allo sviluppo e alla programmazione di software per l’high frequency trading, la finanza quantitativa ed il trading sistematico. Al termine di questa seconda parte del corso di Finanza Aziendale gli studenti, partendo da una ipotesi di non efficienza dei mercati finanziari, saranno in grado con il software www.multicharts.com di concepire e sviluppare algoritmi complessi per il trading di Borsa, di analizzare i risultati statistici dei modelli quantitativi e di costruire portafogli di diversi asset. La piattaforma www.multicharts.com è disponibile per un mese gratuitamente in prova e si consiglia di installarla su un server virtuale.

Ai primi 10 studenti classificatisi primi nelle esercitazioni periodiche verrà permesso l'accesso gratuito ad un corso di specializzazione in trading quantitativo che si terrà a Bologna nelle giornate del 25 e 26 novembre 2018. La partecipazione a questo corso è conditio sine qua non per svolgere la tesi di laurea in Finanza Aziendale attraverso il software www.multicharts.com.

PARTE DI FINANZA AZIENDALE

Perché la finanza aziendale è importante

Cosa è la finanza aziendale

Analisi e pianificazione finanziaria

Valore attuale, obiettivi dell’impresa e corporate governante

Come calcolare il valore attuale

Valutazione delle azioni e delle obbligazioni

Perché il valor attuale netto è il miglior criterio di scelta degli investimenti

Decisioni di investimento con il metodo del valore attuale netto

Introduzione a rischio, rendimento e costo opportunità del capitale

Rischio e rendimento

Rischio e capital budgeting

Problemi di energia, remunerazione dei manager e misura dei risultati

Mercati efficienti e finanza comportamentale

Controversia sui dividendi

E’ importante la struttura finanziaria ?

Quanto dovrebbe indebitarsi una impresa

PARTE DI FINANZA QUANTITATIVA

Analisi tecnica discrezionale e trading systems

Cosa è un trading systems

Come valutare un system report di un trading systems e le principali voci

Analisi delle serie storiche di prezzo

Le caratteristiche di un trading system: robustezza, consistenza, significatività

Esempi di trading systems

L’high frequency trading

La programmazione in www.multicharts.com

La costruzione di un portafoglio

Testi/Bibliografia

Il testo di riferimento per la prima parte del corso di finanza aziendale è: R. Brealey, S. Myers, F. Allen, S. Sandri, Principi di Finanza Aziendale , McGraw Hill Libri Italia, SETTIMA EDIZIONE, 2015. Capitoli 1-10, 12 - 13, 15 - 18, 20 - 21 (fare attenzione alla edizione del libro per una numerazione corretta dei capitoli da studiare).

Il testo di riferimento per la seconda parte del corso di finanza quantitativa è: Thomas Stridsman, Trading systems: quelli giusti, Experta Editore 2007 (anche nella versione inglese).

Il corso sarà videoregistrato e sarà disponibile sulla piattaforma Moodle dell'Università e sul canale personale Youtube del docente.

Non esistono distinzioni tra "frequentanti" e "non frequentanti" oppure studente Erasmus o non studente Erasmus in relazione al materiale didattico che è necessario studiare per sostenere con successo l'esame finale.

Metodi didattici

Lezioni frontali in aula

Esercitazioni periodiche

Partecipazione gratuita a seminari esterni agli studenti meritevoli

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

Ogni lezione frontale è costituita da una parte teorica e da una esercitazione periodica che verte sulla applicazione concreta della parte teorica della lezione precedente.

L'esercitazione periodica, costituita da 10 domande multiple o da 5 domande multiple ed un esercizio (anche di programmazione), sarà valutata entro ogni lezione successiva e il voto pubblicato sul sito istituzionale del docente. Lo studente ha tempo fino alla prova successiva per chiedere informazioni sulla correzione della esercitazione precedente.

E' possibile sostenere l'esame in modalità "esame tradizionale" (nei mesi tradizionali di appello) e in modalità "esercitazioni periodiche".

La modalità "esame tradizionale" è costituita da un compito scritto composto da 27 domande a risposta multipla da un punto cadauna ed un esercizio da 5 punti per un totale di 32 punti su 30 e si tiene nei mesi tradizionali d'esame con una durata di 60 minuti.

La modalità "esercitazioni periodiche" è costituita da un compito scritto composto da 10 domande a risposta multipla da un punto ciascuna oppure da 5 domande a risposta multipla ed un esercizio da 5 punti da svolgere in 20 minuti.

Gli studenti che avranno sostenuto almeno 17 esercitazioni periodiche (quindi avranno partecipato ad almeno 17 lezioni) otterranno un voto finale con la formula = (media aritmetica esercitazioni periodiche *3) senza doversi presentare in modalità "esame tradizionale".

Chi aderisce alla modalità "esercitazioni periodiche" può in ogni caso optare per la modalità "esame tradizionale" rinunciando al voto con comunicazione scritta al docente con posta elettronica istituzionale entro il 31/12/2017.

Il fine della modalità "esercitazioni periodiche" è di facilitare l'apprendimento del discente attraverso una partecipazione attiva alle lezioni nel corso di tutto il trimestre permettendogli di arrivare alla fine delle lezioni con l'esame già svolto.

Strumenti a supporto della didattica

www.multicharts.com

 

Link ad altre eventuali informazioni

http://www.emiliotomasini.it

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Emilio Tomasini