18393 - DINAMICA DEI LITORALI E RISCHI COSTIERI

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente apprende i concetti sulle dinamiche e processi, naturali o di origine antropica, influenti nell’evoluzione dei litorali e sullo studio delle spiagge in chiave morfodinamica ed evolutiva. Lo studente è in grado di: applicare tecniche di monitoraggio del sistema fisico costiero; valutare gli elementi di pericolosità per il litorale ed i possibili approcci di difesa costiera.

Programma/Contenuti

Introduzione: definizione della zona costiera. Cenni di classificazione dei sistemi costieri. Scale spaziali e temporali nei processi di dinamica litorale. Richiamo dei processi idrodinamici nella zona costiera: moto ondoso e correnti indotte, maree e storm surges.
Variazioni del livello relativo del mare: variazioni del livello marino a lungo, medio e breve termine. Misurazioni dell'andamento del livello marino. Stime previsionali di variazioni del l.d.m. a scala secolare.
Geomorfologia costiera: coste rilevate: principali processi nel modellamento delle falesie. Coste soggette a movimenti verticali ed evidenze di variazioni del livello relativo del mare. Sistemi litorali dominati dall'azione del moto ondoso, delle maree e ad influenza mista. Delta ed estuari.

La spiaggia: profilo morfologico ed idrodinamico. Trasformazione delle onde in acque basse e frangenza. Wave run up. Movimento del sedimento nella zona costiera. Profili di spiaggia: condizioni di bel tempo e di tempesta. Schemi di circolazione litorale. Forma in pianta delle spiagge; forme ritmiche. Classificazione morfodinamica: morfologia e caratteristiche idrodinamiche delle spiaggie dissipativo-transizionali e riflettenti.
Principali tecniche di studio e monitoraggio del sistema costiero. Erosione costiera: cause naturali ed antropiche, possibili strategie di reazione. Cenni agli interventi di protezione e difesa delle coste e alle modificazioni da essi indotte sui sistemi costieri. Vulnerabilità della costa ad eventi estremi: storm surges, uragani, tsunami, frane sottomarine. Approcci per la valutazione e gestione del rischio in ambito costiero.

Testi/Bibliografia

Il materiale didattico (slides proiettate a lezione) viene messo a disposizione degli studenti nell'apposito sito web. Fondamentale poi sarà l’utilizzo degli appunti presi a lezione. Si consiglia l’integrazione con il seguente libro di testo:

Pranzini E., 2004. La forma delle coste. Zanichelli

Si riporta la bibliografia principale utilizzata dalla docente per la preparazione delle lezioni (testi di cui non è necessaria la consultazione):
A.D. Short, 2001. Handbook of Beach and Shoreface Morphodynamics. John Wiley &Sons.
Davis R.A. & Fitzgerald D.M., 2004. Beaches and Coasts. Blackwell science.
Davidson-Arnott R., 2010. Introduction to Coastal Processes and Geomorphology. Cambridge University Press

Metodi didattici

L’insegnamento si compone di 4CFU di lezioni frontali.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso un esame orale finale, che accerta l’acquisizione delle conoscenze e il raggiungimento degli obiettivi didattici. 

Strumenti a supporto della didattica

Nelle lezioni frontali vengono utilizzati PC e videoproiettore; il materiale didattico presentato a lezione verrà messo a disposizione dello studente in formato elettronico nell'apposito sito web (AMS Campus - AlmaDL - Università di Bologna, http://campus.unibo.it) prima della lezione.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Claudia Romagnoli