37637 - ZOOLOGIA EVOLUZIONISTICA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente acquisisce elementi critici atti alla valutazione ed inquadramento della biodiversità animale attraverso le probabili vie che ne hanno consentito la realizzazione. Possiede quindi conoscenze di Filogenesi, geonemia ed autoecologia dei taxa di invertebrati e vertebrati; i requisiti previsti dal DPR 328/01 (modifiche ed integrazioni della disciplina dei requisiti per l'ammissione all'esame di Stato e delle relative prove per l'esercizio di talune professioni, nonchè della disciplina dei relativi ordinamenti) all'art. 31, punto 1 commi: d) identificazione di agenti patogeni (infettanti ed infestanti dell'uomo, degli animali e delle piante; identificazione degli organismi dannosi alle derrate alimentari, alla carta, al legno, al patrimonio artistico; indicazione dei relativi mezzi di lotta; g) classificazione e biologia degli animali e delle piante; i) valutazione di impatto ambientale, relativamente agli aspetti biologici.

Programma/Contenuti

Il corso si propone di fornire agli studenti una visione composita della zoologia quale si sta delineando dalle attuali ricerche di filogenesi animale. In particolare il corso prende in considerazione le recenti acquisizioni paleontologiche, immunoistochimiche, ultrastrutturali, di biologia dello sviluppo e di filogenesi molecolare che stanno consentendo di tracciare l'origine della attuale biodiversità degli animali attraverso un'integrazione di questi dati. Permette quindi di mostrare come metodiche e tecnologie differenti possono essere messe al servizio di un unico programma conoscitivo, favorendo l'analisi di risultati che appaiono talvolta contradditori e che per tale motivo contribuiscono a stimolare il confronto critico. Più nello specifico, il corso prevede il seguente programma.

  1. Linneo e la sistematica moderna.
  2. Prima di Darwin: il contributo di Goethe e Lamarck alla biologia moderna.
  3. Prima di Darwin: il contributo di Cuvier e Geoffroy alla biologia moderna.
  4. Darwin e la base della moderna teoria dell'evoluzione.
  5. Il formalismo ai tempi di Darwin: Owen.
  6. La Moderna Sintesi.
  7. Ulteriori sviluppi della teoria dell'evoluzione: teoria neutrale, teoria quasi-neutrale, equilibri punteggiati.
  8. Altri importanti fenomeni evolutivi: epigenetica, trasferimento orizzontale, endosimbiosi.
  9. Ontogenesi e filogenesi.
  10. Costruzioni di alberi evolutivi.
  11. L'origine dei metazoi.
  12. L'esplosione del Cambriano.
  13. Cnidari.
  14. Platelminti.
  15. Spiralia.
  16. Lophotrochozoa sensu stricto.
  17. Ecdysozoa.
  18. Deuterostomia.
  19. Estinzioni di massa e storia della vita animale sulla Terra.

Testi/Bibliografia

Ridley, M. 2006. Evoluzione. La storia della vita e i suoi meccanismi. McGraw-Hill: Milano.

Brusca, R.C., Moore, W., Shuster, S.M. 2016. Invertebrates. Third Edition. Sinaur Associates: Sunderland, MA.

Dorit, R.L., Walker, W.F., Barnes, R.D. 1997. Zoologia. Zanichelli: Bologna.

Metodi didattici

Lezioni frontali.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame verte sul raggiungimento degli obiettivi formativi: conoscere la moderna teoria dell'evoluzione e interpretare in tale ottica i fenomeni evolutivi animali; conoscere le peculiarità biologiche dei phyla animali; conoscere le trasformazioni evolutive di queste peculiarità; inquadrare i diversi phyla animali all'interno di una visione filogenetica dei metazoi. Il voto finale viene determinato da una prova orale.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, pubblicazioni scientifiche.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Federico Plazzi