65928 - BIOLOGIA VEGETALE

Scheda insegnamento

  • Docente Rossella Pistocchi

  • Crediti formativi 6

  • SSD BIO/01

  • Modalità di erogazione In presenza (Convenzionale)

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente possiede le conoscenze di base su anatomia, morfologia, crescita e riproduzione dei diversi gruppi di vegetali, sugli aspetti evolutivi e sulle relazioni delle piante con l’ambiente circostante. Al termine del corso lo studente è in grado di valutare la biodiversità e l’appartenenza di un vegetale ai livelli di classificazione più ampi. Ha conoscenze sugli adattamenti morfologici e fisiologici delle piante nei confronti delle variabili ambientali e delle principali situazioni di stress e ha appreso come alcuni processi fisiologici possono influenzare l’ambiente. Possiede nozioni di base sull’utilizzo dei vegetali a livello applicativo.

Programma/Contenuti

Caratteristiche peculiari degli organismi vegetali. Differenze tra cellula procariote ed eucariote. Anatomia della cellula vegetale con particolare riferimento a parete, plastidi e vacuolo. Concetti di evoluzione e classificazione. Caratteristiche morfologiche e cicli vitali di alghe, funghi, briofite, pteridofite e spermatofite con suddivisione sistematica e importanza ecologica. Descrizione dei tessuti vegetali e della struttura anatomica di fusto, foglia, radice e fiore con riferimento ai caratteri utili alla classificazione. Nozioni di crescita e differenziamento morfologico. Cenni sui principali aspetti fisiologici (fotosintesi, trasporto dell'acqua, nutrizione minerale) e sugli adattamenti agli stress ambientali anche in relazione al bioma di appartenenza.

 

Testi/Bibliografia

Pasqua, Abbate, Forni. Botanica generale e diversità vegetale. Pasqua, Abbate, Forni. Ed. Piccin

Solomon, Martin, Martin, Berg. Struttura e processi vitali nelle piante. Ed. EDISES

Solomon, Martin, Martin, Berg. Evoluzione e biodiversità. Ed. EDISES

 

 

Metodi didattici

L'insegnamento si compone di 5 CFU di lezioni frontali e 1 CFU di esercitazioni pratiche. Le esercitazioni vengono svolte in un laboratorio con 15 microscopi per gli studenti più un microscopio con telecamera in cui il docente può far visualizzare e spiegare la sezione a tutti gli studenti grazie alla proiezione su 15 schermi. lo scopo della parte pratica è quello di far apprendere allo studente l'uso del microscopio ottico e la modalità di preparazione di sezioni di tessuti vegetali. Le sezioni effettuate verranno osservate al microscopio e vi si potranno riconoscere i diversi organelli cellulari o le diverse tipologie di cellule, anche tramite specifiche colorazioni. Altre osservazioni al microscopio riguarderanno microorganismi fotosintetici (cianobatteri e microalghe), muschi e licheni. Nel CFU relativo alla parte pratica è compreso anche un viaggio di istruzione presso un Orto Botanico in cui si potranno osservare dal vivo piante appartenenti a diversi taxa anche in ambienti tipici ricostruiti.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame finale serve a valutare i seguenti obiettivi didattici:

  • Conoscenza del ruolo dei vegetali nell'ambiente in relazione a: ciclo del carbonio, utilizzo di specifiche risorse (luce, acqua, CO2, nutrienti inorganici), interazioni con microorganismi e risposte adattative.
  • Conoscenza degli aspetti anatomici, di crescita e riproduzione dei principali raggruppamenti tassonomici e dei caratteri distintivi per il riconoscimento.

Il voto si otterrà in seguito alla consegna di una breve relazione su una pianta a scelta dello studente e al superamento di un test scritto. Questo conterrà 10 domande aperte, una delle quali includerà il riconoscimento e la descrizione di una sezione microscopica. L'esame può essere superato anche se non si è preso parte alle esercitazioni. Il voto è in trentesimi e si supera prendendo un voto da 18 in su.

Un esempio di test scritto e di relazione sono presenti nel materiale didattico del docente. 

Strumenti a supporto della didattica

Le lezioni frontali sono supportate da diapositive PowerPoint reperibili nel sito del Materiale didattico di UNIBO, accessibile con username e password forniti agli studenti iscritti all'Ateneo. Per alcuni argomenti il docente utilizzerà anche vegetali vivi o modelli plastici di organi vegetali.

Per l'osservazione al microscopio vengono usati organismi vegetali di recente raccolta. La partecipazione alle esercitazioni è fortemente consigliata ma non obbligatoria, un file con le foto di quanto osservato al microscopio viene fornito come file di "Esercitazioni" tramite il materiale didattico.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Rossella Pistocchi