66444 - BIOGEOGRAFIA E PROTEZIONE DELLA FAUNA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede conoscenze di Biogeografia descrittiva sincronica ed è in grado di sostenere valutazioni ed illustrare ipotesi di Biogeografia causale diacronica. Acquisisce, inoltre, consapevolezza dei problemi di conservazione della fauna e capacità di applicare le conoscenze di biologia ed ecologia alla conservazione e gestione della fauna.

Programma/Contenuti

Modulo - 1:

  • Definizione, campi d'indagine, tappe storiche. Finalità della moderna Biogeografia evoluzionista.
  • Premesse metodologiche allo studio biogeografico: l'evoluzione biologica nel contesto spazio-temporale, il concetto di specie, l'isolamento riproduttivo, la speciazione. 
  • Eco-biogeografia. Il ruolo della Biogeografia nella tutela della Biodiversità.
  • Estinzione. Tipi di estinzione rispetto allo spazio e al tempo. Principali cause.
  • Specie alloctone o aliene: modalità d'introduzione, effetti, esempi emblematici.
  • Area di distribuzione di una specie: analisi in chiave ecologica ed evolutiva. I fattori limitanti: fattori abiotici e biotici.
  • Diffusione. Dispersione, barriere. Concetti di endemismo e pandemismo.
  • Biogeografia insulare: caratterizzazioni faunistiche.
  • Principi di filogenesi e filogeografia. Casi emblematici nella classe Aves (Paleognathae: Ratiti) e nella classe Mammalia (Metatheria-Marsupialia); (Eutheria: Carnivora Ursidae, Felidae; Artiodactyla: Camelidae).
  • Classificazione biogeografica: unità biogeografiche regionali.
  • I biomi:caratterizzazioni faunistiche.
  • Protezione della fauna. Un modello di protezione e gestione della pesca sostenibile. Produzione ottimale e  sovrasfruttamento: cause ed effetti.
  • Approcci applicativi allo studio della biogeografia e della protezione della fauna: casi studio.

Modulo - 2:

Ambiente marino : aree marine protette e sviluppo sostenibile per la gestione e conservazione della fauna particolarmente dei mari italiani. Conoscenza, tutela e promozione della biodiversità. Un approccio metodologico allo studio di specie animali protette e alloctone e realizzazione di poster quale esempio di comunicazione.

Modulo - 3:

Ambiente terrestre : aree terrestri protette e sviluppo sostenibile per la gestione e conservazione della fauna particolarmente dei territori italiani. Conoscenza, tutela e promozione della biodiversità.

Testi/Bibliografia

- Argano R., Boero F., Bologna M.A., Dallai R., Lanzavecchia G., Luporini P., Melone G., Sbordoni V., Scalera Liaci L. Zoologia:evoluzione e adattamento. Cap.2 in parte, 5 in parte, 6, 7, 8. Monduzzi Ed. (2007).

- Sadava D., Hillis D.M., Heller H.C., Berenbaum M.R. Biologia. vol. 3 L'evoluzione e la biodiversità; Vol . 6 L'ecologia. Zanichelli (2014).

- Brooker R ., Widmaier E.P., Graham L.E., Stiling P.D. Biologia: vol. 3 Evoluzione; vol. 6 Ecologia. McGraw-Hill (2011).

- Zunino M., Zullini A . Biogeografia. La dimensione spaziale dell' evoluzione. Casa Editrice Ambrosiana, Milano (2°ed., 2004 ).

- materiale didattico distribuito.

Metodi didattici

Lezioni frontali con proiezione di PowerPoint; filmati scientifici; materiale didattico (articoli, siti web, PP); seminari e conferenze; escursioni didattiche.

Modalità di verifica dell'apprendimento

1) Prova scritta su argomenti trattati per l'ammissione all'esame orale;
2) Presentazione orale di un poster in PP (A4) su un argomento a scelta (diverso per ciascun candidato) relativo alla protezione della fauna.

Strumenti a supporto della didattica

computer, videoproiettore

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Maria Vallisneri

Consulta il sito web di Stefano Montanini

Consulta il sito web di Nevio Agostini