28933 - BIOMETRIA E STATISTICA 2

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede conoscenze sui metodi statistici uni- e multivariati dedicati alla sperimentazione naturalistica. In particolare, lo studente è in grado di: - programmare esperimenti di biologia in campo e in laboratorio; - programmare campionamenti in natura; - elaborare dati sperimentali da rilevamenti in natura e laboratorio.

Programma/Contenuti

1 - Il software R. Generalità e gestione dei dati.
2 - Probabilità e distribuzioni. Generalità. Distribuzioni discrete e continue con loro riferimento a fenomeni biologici.
3 - Regressione lineare e analisi della varianza (ANOVA).
4 - GLM + modelli misti
5 - Statistica spaziale: geostatistica e processi di punto

Testi/Bibliografia

- Zuur, Ieno e Smith, Analyzing Ecological Data, Springer

- Iacus S.M., Masarotto G. , Laboratorio di Statistica con R, McGraw-Hill

- Diggle, P., Ribeiro, P.J., Model-based Geostatistics. Springer Series in Statistics

- Presentazioni pdf e file di esempio distribuiti agli studenti durante le lezioni.

Metodi didattici

Tutte le lezioni prevedono i seguenti passi:
a) spiegazione della teoria;
b) applicazione pratica dei metodi proposti con esempi ed esercizi ad hoc utilizzando il software R.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in un colloquio orale su analisi di studio di fenomeni ambientali. Il colloquio orale, effettuato attraverso una esposizione dettagliata di un caso di studio, vuole infatti valutare le capacità critiche e metodologiche maturate dallo studente, il quale sarà invitato a confrontarsi con gli argomenti teorici e applicativi affrontati durante il corso. Particolarmente valutate saranno le capacità dello studente di sapersi muovere all'interno degli strumenti informatici sviluppati nell'ambito del software R, per l'analisi e personalizzati all'analisi del caso di studio. Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione insieme alla loro interpretazione, la dimostrazione del possesso di una padronanza espressiva e di linguaggio specifico saranno valutati con voti di eccellenza. La conoscenza per lo più meccanica e/o mnemonica della materia, capacità di sintesi e di analisi non articolate e/o un linguaggio corretto ma non sempre appropriato porteranno a valutazioni discrete; lacune formative e/o linguaggio inappropriato – seppur in un contesto di conoscenze minimali del materiale d'esame - condurranno a voti che non supereranno la sufficienza. Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento all'interno dei materiali bibliografici offerti durante il corso non potranno che essere valutati negativamente.

Strumenti a supporto della didattica

Tutte le lezioni prevedono i seguenti passi:
a) spiegazione della teoria con l'ausilio di slides ed esempi alla lavagna;
b) applicazione pratica dei metodi proposti con esempi ed esercizi ad hoc utilizzando il software R.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Fabrizio Alboni

Consulta il sito web di