66766 - COMPLEMENTI DI CHIMICA ANALITICA E ANALISI STRUMENTALE

Scheda insegnamento

  • Docente Domenica Tonelli

  • Crediti formativi 4

  • SSD CHIM/01

  • Modalità di erogazione In presenza (Convenzionale)

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, gli studenti conoscono i principi teorici degli equilibri in solventi non acquosi e degli equilibri di ripartizione tra due solventi e le loro applicazioni analitiche.Inoltre hanno acquisito ulteriori conoscenze sui sensori chimici e sulle tecniche strumentali più idonee per la caratterizzazione dei materiali e per l'analisi degli elementi in tracce. Sono in grado di utilizzare la letteratura scientifica al fine di selezionare il metodo di analisi più appropriato per la risoluzione dei problemi che si incontrano più comunemente in campo applicativo.

Programma/Contenuti

Campionamento: generalità, definizioni e ruolo nel processo analitico.

Tecniche di pre-trattamento del campione. Caratteristiche della solubilizzazione "ideale". Solubilizzazione dei solidi inorganici. Acidi minerali, loro caratteristiche e modalità d'uso. Attacco del campione mediante fusione. Decomposizione di matrici organiche e biologiche. Metodo di Schoninger per l'analisi elementare organica. Analisi per combustione. Decomposizione assistita da microonde.

Tecniche di separazione e preconcentrazione. Estrazione con solvente. Estrazione in Soxhlet. Estrazione con fluidi supercritici. Estrazione in fase solida (SPE). Microestrazione in fase solida (SPME). Altre tecniche di separazione e preconcentrazione: scambio ionico, volatilizzazione, coprecipitazione, precipitazione e precipitazione elettrolitica.

Introduzione ai saggi analitici rapidi. Saggi per le acque. Strumenti portatili.

Automazione dei metodi analitici. Analisi per iniezione in flusso: principi, strumentazione e tecniche.

Tecniche spettroscopiche. Principi di spettroscopia vibrazionale. Identificazione di composti tramite spettroscopia nel medio IR. Applicazioni industriali della spettroscopia IR nel vicino e lontano infrarosso (NIR e FIR).

Tecniche radioanalitiche:

Metodi radiochimici di analisi. Rivelatori di radiazioni. Metodi di diluizione isotopica. Analisi per attivazione neutronica. Metodi di datazione al radiocarbonio.

Testi/Bibliografia

  1. K. A. Rubinson, J.F. Rubinson, Chimica Analitica Strumentale, Zanichelli, Bologna, 2002
  2. D. C. Harris, Chimica Analitica Quantitativa, Zanichelli, Bologna, 2017
  3. Skoog, Leary, Chimica Analitica Strumentale, EdiSES, Napoli.

Metodi didattici

Lezioni in aula, integrate da attività esercitazionali sugli argomenti svolti.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in una prova orale che mira a verificare l’acquisizione delle conoscenze previste secondo quanto dettagliato nella sezione inerenti ai contenuto del corso. La prova si riterrà superata se lo studente risponderà correttamente alla maggioranza dei quesiti formulati.

Strumenti a supporto della didattica

Le attività didattiche si avvalgono di supporti come la videoproiezione. Il materiale didattico presentato è disponibile per gli studenti.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Domenica Tonelli