66935 - CHIMICA DEI MATERIALI CON LABORATORIO

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente ha acquisito le conoscenze di base delle principali classi di materiali, delle loro proprietà ed applicazioni.

Programma/Contenuti

Introduzione al corso.
Classificazione dei materiali.
I difetti nei solidi metallici e ceramici.
La diffusione nei solidi.
Proprietà meccaniche dei metalli e meccanismi di deformazione.
Proprietà meccaniche dei materiali ceramici.
Diagrammi di fase a due e tre componenti.
Materiali ceramici.
Silicati. Ceramiche classiche.
Sinterizzazione.
Cemento e calcestruzzo.
Cristallizzazioni da soluzione.
Processi solvotermici.
Sol, gel, xerogel e aerogel.
Vetri: struttura, preparazione e proprietà.
Vetri metallici.
Leghe metalliche. Leghe a memporia di forma.
Tecniche PVD e CVD.
Diamante.
Nanomateriali (cenni).
Tecniche di caratterizzazione in solido: Diffrazione di raggi X da polveri.

Esperienze di laboratorio (4-5 pomeriggi): Superconduttore, Scheelite, Perovskite, Ferrofluidi. Caratterizzazione di almeno un composto, tra quelli ottenuti, tramite diffrazione di raggi X da polveri.
N.B.: La frequenza al laboratorio è obbligatoria.

Testi/Bibliografia

Callister "Scienza e ingegneria dei materiali" , EDISES, brossura, seconda o terza edizione, oppure (questo testo è un estratto del precedente): Callister, Rethwisch "Materiali per l'ingegneria civile e industriale", EDISES, brossura.

Materiale fornito dal docente.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercizi, laboratorio

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame è - a scelta dello studente - scritto oppure orale. In entrambi i casi l'esame è costituito da tre domande (a risposta aperta) sugli argomenti del corso.
La prima domanda è a scelta dello studente.

Si consiglia fortemente di sostenere l'esame dopo avere superato gli esami di Chimica Inorganica e di Composti di Coordinazione

Verbalizzazione del voto:
1) Esame orale. Il voto d'esame è registrato subito (se possibile) o comunque entro un massimo di cinque giorni.
2) Esame scritto. Il
 voto di esame è inserito in Almaesami: lo studente comunica per iscritto al docente l'accettazione o il rifiuto del voto. In assenza di comunicazioni da parte dello studente, il docente verbalizza comunque il voto entro cinque giorni.

 

Strumenti a supporto della didattica

powerpoint, lavagna, programmi grafici

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Fabrizia Grepioni