58067 - TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE

Scheda insegnamento

  • Docente Giuseppina Montante

  • Crediti formativi 6

  • SSD ING-IND/25

  • Modalità di erogazione In presenza (Convenzionale)

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 19/02/2018 al 31/05/2018

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente ha acquisito nozioni circa le principali tecniche di trattamento di effluenti liquidi e gassosi. Inoltre lo studente conosce i principi di funzionamento e le caratteristiche costruttive degli apparati più frequentemente utilizzati negli impianti di trattamento ed è in grado di eseguire semplici calcoli di progettazione funzionale e verifica per alcuni di essi.

Programma/Contenuti

Prerequisiti
-) Funzioni elementari: potenze, radici, esponenziali e logaritmi. Soluzione di equazioni algebriche. Conoscenze di base del calcolo differenziale e integrale per funzioni di una variabile reale (Attività formativa: Matematica con esercitazioni).
-) Conoscenza delle principali grandezze fisiche e delle relazioni che le legano, principali unità di misura. Meccanica del punto materiale e dei sistemi (Attività formativa: Fisica con esercitazioni).
-) Principali elementi sul metabolismo batterico in processi aerobici, anossici e anaerobici (Attività formativa: Energie Rinnovabili e Biocombustibili)
-) Bilanci integrali di materia e di energia. Moto dei fluidi. Meccanismi di trasferimento di calore e di materia (Attività formativa: Impianti Chimici).

Trattamento di effluenti gassosi: abbattimento di particolato, gas e vapori

Principi di funzionamento degli apparati, elementi di progettazione funzionale e verifica, aspetti impiantistici ed esempi relativi a:

  • separatori a gravità
  • cicloni
  • filtri a manica
  • elettrofiltri
  • lavatori
  • assorbimento chimico
  • cenni sull'incenerimento termico di VOC
  • richiami sulla condensazione

Trattamenti delle acque reflue

Schemi tipici. Principi di funzionamento, elementi di progettazione funzionale ed aspetti impiantistici relativi a:

  • Pre-trattamenti meccanici (grigliatura, dissabiatura e disoleatura, equalizzazione, miscelazione)
  • Operazioni di separazione solido-liquido (sedimentazione discreta e di massa, coagulazione-flocculazione, flottazione)
  • Trattamenti biologici a biomassa sospesa (processi a fanghi attivi per la rimozione del BOD, processi per il controllo dell'azoto e del fosforo)
  • Cenni su trattamenti a biomassa adesa (letti percolatori, rotori biologici)
  • Processi anaerobici
  • Articolazione e finalità della linea fanghi

Testi/Bibliografia

  • C. David Cooper, F. C. Alley, Air pollution control - a design approach, 3th edition, Waveland Press, 2002
  • L. Bonomo, Trattamenti delle acque reflue, McGraw-Hill, 2008.

Altri testi suggeriti per la consultazione

  • Metcalf & Eddy, Ingegneria delle acque reflue - Trattamento e riuso 4/ed., McGraw-Hill, 2006.
  • W.L. McCabe, J.C. Smith, P. Harriott, Unit Operations of Chemical Engineering, 5th edition, McGraw-Hill, 1993.
  • Perry, R.H.; Green, D.W., Perry's Chemical Engineers' Handbook, 7th Edition, McGraw-Hill, 1997.

Metodi didattici

Lezioni frontali in aula.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La prova d’esame mira a verificare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- capacità di impiegare gli strumenti di analisi e di calcolo oggetto delle lezioni per comprendere il funzionamento e le tecniche di gestione di apparecchiature di frequente utilizzo nella depurazione di effluenti liquidi e gassosi;

- capacità di impiegare gli strumenti di analisi al fine di migliorare il funzionamento di impianti e apparecchiature impiegati per la rimozione di inquinanti in fase vapore/gas e di polveri da correnti gassose e per la depurazione di acque reflue civili e industriali.

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso una prova finale da sostenere dopo il termine delle lezioni. Essa consiste in una prova orale di tipo non strutturato, che ha per oggetto l’impostazione e la discussione di problemi volti ad applicare gli strumenti acquisiti per l’analisi delle apparecchiature e degli impianti di trattamento di effluenti liquidi e gassosi affrontati a lezione. Inoltre si verificherà la capacità dello studente di individuare la tecnica più idonea per realizzare una operazione assegnata e di analizzare criticamente particolari condizioni di progetto e/o di verifica.

Le date dei 6 appelli di ciascun anno accademico vengono stabilite nel rispetto dal calendario accademico e pubblicate on-line almeno un mese prima della data fissata. Per sostenere la prova d'esame è necessaria l'iscrizione tramite “Alma esami”, nel rispetto inderogabile delle scadenze previste.

Strumenti a supporto della didattica

Le lezioni vengono di norma svolte con l’impiego della lavagna. I disegni delle apparecchiature e gli schemi di processo oggetto di alcune lezioni sono mostrati con l'ausilio del videoproiettore e messi a disposizione dello studente in formato elettronico su AMS Campus. Per ottenere il materiale didattico lo studente può collegarsi al sito: http://campus.unibo.it/. Username e password sono riservati a studenti iscritti all'Università di Bologna e verranno forniti dal docente.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giuseppina Montante