69730 - SISMOLOGIA TEORICA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente acquisisce competenze di base relative alla fisica della sorgente sismica e alla generazione, propagazione e registrazione delle onde sismiche.

Programma/Contenuti

Introduzione alla sismologia teorica. La sorgente sismica: le faglie, la dislocazione sismica, lo spettro delle onde sismiche, magnitudo ed energia dei terremoti. Le onde sismiche: propagazione in mezzi disomogenei, raggi sismici nella Terra, onde superficiali e dispersione, assorbimento delle onde sismiche. Effetti dei terremoti: le oscillazioni libere della Terra, la variazione del moto di rotazione, il maremoto. Meccanica dei sistemi di faglie: sistemi di faglie, le faglie come sistemi dinamici, modelli discreti dei sistemi di faglie. La pericolosità sismica: probabilità degli eventi, calcolo della pericolosità, scenari sismici. 

Si assume che lo studente abbia una buona conoscenza preliminare dei concetti di base della termodinamica, della meccanica dei fluidi e della teoria dell’elasticità.

Testi/Bibliografia

Ogni lezione è accompagnata dalla proiezione di un file PowerPoint. L'insieme dei files, suddiviso in capitoli, contiene un'esposizione esauriente del programma e può fungere da testo per lo studio della materia. I files in formato pdf sono disponibili all'inizio del corso e vi si accede dalla pagina web dell’insegnamento.

Se desiderano approfondire gli argomenti trattati nel corso, gli studenti possono consultare i seguenti testi:

- K. Aki e P. G. Richards, Quantitative Seismology, 2a edizione, University Science Books, Sausalito CA, 2002.

- A. Ben-Menahem e S. J. Singh, Seismic Waves and Sources, Springer-Verlag, Berlino, 1981.

- F. A. Dahlen e J. Tromp, Theoretical Global Seismology, Princeton University Press, Princeton NJ, 1998.

- E. Boschi e M. Dragoni, Sismologia, UTET, Torino, 2000.

- C. H. Scholz, The Mechanics of Earthquakes and Faulting, Cambridge University Press, Cambridge, 1990.

I testi sono disponibili nella Biblioteca del Dipartimento di Fisica e Astronomia (Settore di Geofisica, viale Carlo Berti Pichat 8).

Metodi didattici

Lezioni in aula con proiezione di files PowerPoint.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame sarà orale e avrà in genere una durata di circa 30 minuti.

Allo studente sarà chiesto in successione di illustrare tre argomenti, tra quelli trattati nel corso. Per ciascun argomento, gli sarà dapprima chiesto di esporre il quadro generale, quindi si entrerà nel dettaglio su aspetti specifici.

Lo studente dovrà conoscere e sapere ricavare le principali equazioni delle teorie fisiche utilizzate; essere in grado di applicarle a casi specifici; conoscere gli ordini di grandezza delle quantità fisiche utilizzate.

Strumenti a supporto della didattica

Computer e proiettore.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Michele Dragoni