72773 - LINGUAGGI VISUALI PER IL CONTROLLO DEI SISTEMI

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente possiede le basi di Elettromagnetismo ed elettronica. Allo studente inoltre viene presentato un linguaggio di programmazione di natura completamente grafica atto alla progettazione e realizzazione di sistemi di acquisizione dati e controllo industriale. Questo linguaggio grafico e' anche di grande interesse dal punto di vista informatico permettendo di programmare direttamente sistemi real time, fpga e contenendo in modo naturale strutture parallele. Il linguaggio viene applicato e sperimentato direttamente tramite l'uso della piattaforma Arduino.

Programma/Contenuti

Il corso illustra le basi del linguaggio di programmazione visuale LabVIEW di National Intruments. Questo linguaggio che ha numerosissime applicazioni industriali in campi quali automazione, acquisizione real time, controllo di processo, robotica e visione, solo per citarne alcuni, si distingue da tutti i linguaggi presentati negli altri corsi perchè è quasi completamente grafico. Si programma "disegnando" più che scrivendo.
Le librerie a disposizione sono vastissime ma noi affronteremo le basi della programmazione  LabVIEW affrontando argomenti fra cui: Architettura a flusso di dati, tipi di dati, array, clusters, cicli, operazioni, programmazione a eventi,  controlli interfaccia utente, strutture producer consumer, macchine a stati, documentazione, gestione degli errori.

Testi/Bibliografia

L'ambiente di programmazione contiene una vastissima documentazione interna, com molti esempi scaricabili direttamente. I testi Core 1 e Core 2 e tutte le trasparenze del corso nono fornite gratuitamente. In rete è possibile trovare una amplissima documentazione.

Metodi didattici

Lezione frontale con illustrazione degli argomenti con esempi che gli studenti dovranno replicare e modificare sulle loro macchine.  La frequenza è assolutamente RACCOMANDATA.

E' inoltre vivamente raccomandato che ogni studente abbia un proprio PC portatile perchè svolgeremo in classe esempi di progetti distribuiti in LAN.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame si svolge tramite l'esecuzione e la realizzazione di un progetto da parte dello studente. Si richiede che il progetto non sia limitato a un solo VI ma sia un lavoro articolato che sfrutti quanto più possibile le tecnologie insegnate nel corso. E' possibile integrare nel progetto anche HW esterno quale ad esempio Arduino e/o altri tipi di microcontrollori.


Da quest'anno non sono più ammessi progetti fatti in gruppo.
All'orale lo studente dovrà illustrare e discutere il proprio progetto motivando le scelte tecnologiche fatte.

Chi portasse un progetto evidentemente copiato e non fosse in grado di giustificarne il contenuto, ovvero non lo avesse nemmeno studiato, dovrà ripetere l'esame.


Avvertenza: Tentativi di "commuovere il professore" con piagnistei o altro ( "lo sapevo questa mattina e anche l'altro ieri ma ora no", "mia nonna è morta per la terza volta di seguito ", " mi manca solo questo esame alla laurea ed è venuta persino mia prozia acquisita ......" ) comporteranno,  per rispettare gli studenti che si impegnano veramente ( e per fortuna sono la maggior parte ), l'immediata bocciatura verbalizzata.

Tutti gli esami si svolgeranno solo e soltanto in presenza di testimoni e in aule pubbliche.

 

Strumenti a supporto della didattica

Programmazione pratica a lezione e in laboratorio, esempi e testi CORE 1 e CORE 2 forniti da National Instruments.
La versione Student Edition del programma viene data gratuitamente a tutti gli studenti sia su piattaforma MAC che Windows.

Link ad altre eventuali informazioni

http://www.giuseppelevi.it

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giuseppe Levi