28309 - BOTANICA MARINA APPLICATA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede le conoscenze sul ruolo dei produttori primari nella formazione di sostanza organica, sulla relazione tra fotosintesi e produzione primaria e sui fattori che influenzano tale produzione quali parametri ambientali chimico-fisici, interazioni con altri organismi (batteri, organismi vegetali competitori, erbivori), cambiamenti climatici, eutrofizzazione e inquinamento. Lo studente possiede inoltre competenze sui metodi di studio del fitoplancton sia in coltura che in ambiente (misure di biomassa, di velocità di crescita, di efficienza fotosintetica) e sugli aspetti applicativi rappresentati da misurazioni oceanografiche basate su parametri fisiologici propri del fitoplancton (clorofilla, sonde multiparametriche, produzione primaria, remote sensing). Infine, lo studente conosce le dinamiche riguardanti il flusso di sostanza organica e sa in che modo le risposte ecofisiologiche del fitoplancton influiscono sui processi biogeochimici e su misure comuni della colonna d’acqua.

Programma/Contenuti

L'ambiente marino e i vegetali. Caratteristiche peculiari delle alghe: anatomia cellulare, riproduzione ed evoluzione. Descrizione (anatomia, cicli vitali ed ecologia) delle principali classi di organismi fotosintetici. Suddivisione del plancton e adattamenti al galleggiamento. Definizione, significato fisiologico e applicativo, metodi di misura in laboratorio e in situ di: biomassa, velocità di crescita, produzione primaria, respirazione ed escrezione. Misure di produzione primaria da satellite. Caratteristiche chimiche, funzionamento ed organizzazione dei pigmenti fotosintetici e fotoprotettivi. Influenza della luce sulla produzione primaria (assorbimento della luce effettivo e funzionale, rendimento quantico, fotoinibizione, fotoadattamenti). Assorbimento e utilizzo dei nutrienti principali e influenza sulla produzione primaria (nutrienti limitanti, modelli di crescita di Monod e Droop, rapporto di Redfield, influenza dei nutrienti sulla competizione tra specie). Organicazione del carbonio negli organismi marini fotosintetici. Effetto dei cambiamenti climatici su crescita e utilizzo della CO2. Dinamiche di crescita nel tempo e nello spazio.

Testi/Bibliografia

Il docente metterà a disposizione le diapositive che utilizzerà a lezione che potranno essere integrate con gli appunti di lezione.

Metodi didattici

Il corso prevede 5 CFU di lezioni orali e 1 CFU di esercitazioni pratiche in laboratorio (Modulo di METODI DI STUDIO DEL FITOPLANCTON tenuto dalla Dr.ssa Guerrini). Nel corso dell'esercitazione verranno allestite colture di microalghe su cui si effettuerà una valutazione della crescita con vari metodi e alcune misure di componenti cellulari. Le esercitazioni si terranno in parte nei laboratori didattici, in parte nei laboratori di ricerca dove si trovano alcune strumentazioni con cui effettuare analisi specifiche. Gli studenti saranno divisi in 2 o più gruppi in base all'attività.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento verrà svolta come esame orale in cui verranno posti tre quesiti tra i quali vi sarà la richiesta di commentare un grafico ottenuto nel corso dell'esperienza pratica o mostrato a lezione.

L'esame tenderà ad accertare l'apprendimento di:

caratteristiche peculiari dei taxa di vegetali marini trattati a lezione

principali aspetti fisiologici del fitoplancton e come tali parametri vengono utilizzati per gli studi in campo

Strumenti a supporto della didattica

Per le lezioni frontali verranno utilizzate diapositive power point e verranno commentati articoli scientifici sullo studio del fitoplancton nell'ambiente marino.

Alcuni degli aspetti ecofisiologici del fitoplancton spiegati nella parte teorica verranno valutati con una specie fitoplanctonica fatta crescere in coltura.

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Rossella Pistocchi

Consulta il sito web di Franca Guerrini