58465 - ECOLOGIA DEL PAESAGGIO

Scheda insegnamento

  • Docente Giovanna Pezzi

  • Crediti formativi 6

  • SSD BIO/03

  • Modalità di erogazione In presenza (Convenzionale)

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede una conoscenza: dei fondamenti e presupposti teorici dell'ecologia del paesaggio; del paesaggio come sistema ecologico e del ruolo centrale della componente vegetale; dei processi naturali e dei disturbi antropici e della loro rilevanza dal punto di vista applicativo; dei driver che influenzano la gestione e la conservazione di paesaggi e habitat; delle tecniche e metodi di analisi da applicare nel campo della gestione, conservazione e monitoraggio di paesaggi e habitat in differenti contesti ambientali. In particolare, lo studente è in grado di: identificare le cause e conseguenze dell'eterogeneità spaziale del paesaggio; analizzare pattern e processi in un contesto multiscalare e multitemporale. Lo studente complessivamente acquisisce una professionalità nel campo della pianificazione, gestione e conservazione del territorio.

Programma/Contenuti

Concetti introduttivi. Paesaggio: principali definizioni. Paesaggio come dimensione ecologica del territorio. Ecologia del paesaggio: breve inquadramento della disciplina (principi e finalità). Il ruolo della vegetazione nel paesaggio. 

Paesaggio. Pattern, processi e scala (spaziale e temporale); organizzazione gerarchica del paesaggio. Il modello a mosaico di macchie (patches, corridoi, matrici) e modelli alternativi di paesaggio. Diversità; eterogeneità; connettività e frammentazione. Fattori biotici ed abiotici che determinano la struttura del paesaggio e la sua trasformazione. I disturbi e il loro ruolo ecologico. Uomo e paesaggio. Servizi Ecosistemici. Conservazione, gestione e restauro del paesaggio. Reti ecologiche. Direttiva Habitat (92/43/EEC) e rete Natura 2000. Tipi di paesaggio (es. naturali, agrari, forestali, urbani e periurbani, bioculturali) loro valenza e criticità.

Rappresentazione ed analisi del paesaggio. Cartografia della vegetazione, degli habitat e di uso del suolo. Analisi della struttura e della dinamica del paesaggio. Landscape metrics.

Testi/Bibliografia

Presentazioni Power Point.


Per approfondimenti

Dramstad W.E., Olson J.D., Forman R.T.T., 1997. Landscape Ecology Principles in Architecture and Land-Use Planning. Island Press, Washington;

Ferrari C., Pezzi G. 2013. L'ecologia del paesaggio. Collana "Universale Paperbacks il Mulino";

Forman R.T.T., Godron M. 1986. Landscape Ecology. Wiley;

Forman R.T.T., 1995. Land mosaics. The Ecology of Landscape and Regions. Cambridge University Press;

Articoli scientifici (prevalentemente in lingua inglese) forniti e discussi durante le lezioni.

Metodi didattici

Il corso si articola in: lezioni frontali in aula; esercitazioni in laboratorio informatico; alcuni seminari di approfondimento di temi del programma; una escursione didattica; analisi di casi studio.

In particolare, per ogni gruppo di lezioni sarà abbinata una attività di laboratorio (esercizi al computer, lettura e commento di un articolo scientifico; analisi di casi studio) che gli studenti svolgeranno a gruppi e che verrà successivamente discussa in aula.

Propedeuticità (suggerita): Laboratorio di Cartografia Numerica e GIS

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale, preceduto da una parte scritta costituita dalla risoluzione di alcuni esercizi.

Strumenti a supporto della didattica

Presentazioni Power Point a supporto della parte teorica. Articoli scientifici in lingua inglese tratti dalle principali riviste del settore che inquadrano la disciplina in ambito nazionale e internazionale. Utilizzo di software GIS open source a altri software open source per il calcolo delle Landscape metrics e analisi dei dati, WebGIS e cartografia interattiva a supporto della parte pratica. Fogli di calcolo (es. Excel).

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giovanna Pezzi