02627 - GEOLOGIA MARINA

Scheda insegnamento

  • Docente Claudia Romagnoli

  • Crediti formativi 3

  • SSD GEO/02

  • Modalità di erogazione In presenza (Convenzionale)

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 09/01/2018 al 09/02/2018

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede le conoscenze di base sui principali processi geologici responsabili della formazione e dell’evoluzione dei margini continentali e dei bacini oceanici e sulle tecniche di rilevamento e studio dei fondali marini. Sarà in grado, inoltre, di inquadrare l’assetto geologico delle aree marine italiane, con particolare riguardo all’evoluzione tardo-quaternaria e recente.

Programma/Contenuti

Introduzione: sviluppo e tappe storiche della geologia marina. Nascita della “Plate tectonics”. Espansione dei fondi oceanici e deriva dei continenti. Dorsali medio oceaniche, margini divergenti, convergenti e trasformi: caratteri fisiografici e geofisici.

Fisiografia dei fondali marini: struttura ed evoluzione dei margini continentali e dei bacini oceanici in relazione all'ambiente geodinamico ed ai processi erosivo-deposizionali attivi.

Dalle piattaforme continentali all'ambiente litorale: fattori di controllo nell'evoluzione tardo-quaternaria e recente dei sistemi costieri e di piattaforma.  La spiaggia: caratteristiche del sedimento e processi di trasporto. Importanza della costa e della piattaforma continentale dai punti di vista delle risorse e dell'impatto antropico in generale.

Rilievi in ambiente marino: principali tecniche geologico-geofisiche di studio e monitoraggio del sistema costiero e marino. Cartografia in aree marine.

Fisiografia del Bacino Mediterraneo: caratteristiche geologiche dei mari italiani nell'ambito dell'evoluzione del Mediterraneo.

Testi/Bibliografia

Il materiale didattico (slides proiettate a lezione) viene messo a disposizione degli studenti nell'apposito sito web (AMS Campus - AlmaDL - Università di Bologna, http://campus.unibo.it). Fondamentale poi sarà l'utilizzo degli appunti presi a lezione.

Tra i testi utilizzati dalla docente per la preparazione delle lezioni:

 Seibold E. and Berger W.H. - The Sea Floor. An Introduction to Marine Geology. Springer-Verlag.

Metodi didattici

L'insegnamento si compone di 3 CFU, costituiti da 2 CFU di lezioni frontali e 1 CFU di esercitazioni.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso un esame orale finale, che accerta l'acquisizione delle conoscenze e il raggiungimento degli obiettivi didattici.

Strumenti a supporto della didattica

Nelle lezioni frontali vengono utilizzati PC e videoproiettore;nelle esercitazioni saranno visionati audiovisivi, utilizzati software specifici, cartografia marina e materiali vari.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Claudia Romagnoli